Lazio: Vavro, Fares, Jony, Caicedo i quattro nodi da sciogliere

Lazio: Vavro, Fares, Jony, Caicedo i quattro nodi da sciogliere

SARRI sta modellando la LAZIO, vuole farla apparire più vicina possibile alla sua idea. Ma al momento, ogni volta che le “prepara l’acconciatura”, continuano a restare sempre dei nodi sul pettine. Da FARES a VAVRO, da JONY a CAICEDO, tutte situazioni accompagnate da punti interrogativi, da dubbi sul futuro. Oggi sono nella rosa della Lazio, domani chissà. L’allenatore lo sapeva che sarebbe andata così, questo è un mercato strano e povero per tutti (sceicchi a parte). Una consapevolezza che Sarri aveva espresso già nel giorno della sua presentazione, auspicando comunque di poter avere il gruppo definitivo a sua disposizione al più presto. A oggi purtroppo non è così, proprio per via di questi giocatori in sospeso.

LAZIO, PER VAVRO E FARES SI CERCANO ACQUIRENTI

[…] Dopo i tentativi con SIMONE INZAGHI, il centrale slovacco allo stato attuale sembra aver fallito pure quello con SARRI. È ancora presto per dare sentenze, ma nelle prove tattiche e nelle partite giocate è emerso chiaramente che nella gerarchia dell’allenatore cresciuto a Figline Valdarno sia PATRIC (che però ha il contratto in scadenza) il preferito nel ruolo di alternativa del titolare LUIZ FELIPE. Su Denis ci sono squadre interessate (a un prestito) in LIGA, ma la società vorrebbe che venisse fatto il possibile per valorizzare l’investimento da 10,5 milioni fatto quando venne acquistato dal COPENHAGEN (la vendita più remunerativa della storia del club danese). Gli acquisti di HYSAJ e KAMENOVIC per il ruolo di terzino sinistro (più la possibilità di farci giocare MARUSIC), lasciano ben poco spazio per sperare a MOHAMED FARES. La LAZIO è alla ricerca di un acquirente (ci sono stati sondaggi da TORINO e CAGLIARI) per l’esterno algerino acquistato un anno fa dalla SPAL per 8 milioni, ma dopo l’ultima stagione condizionata dai tanti (soliti) infortuni, diventa complicato trovare qualcuno disposto a mettere sul piatto cifre del genere.

JONY PER ORA È IN ROSA, MA LA LAZIO CERCA ALTERNATIVE

[…] Il mercato in entrata bloccato sta aiutando l’esterno offensivo (che ha richieste in prima e seconda divisione spagnola) a giocarsi le sue possibilità con SARRI, ma non è un mistero che il club biancoceleste stia cercando un altro tipo di alternativa nel ruolo di ala. Non solo uno che prenda eventualmente il posto di CORREA se dovesse partire, ma pure una sua riserva divello, così da lasciare a RAUL MORO (fino a oggi primo cambio in quella posizione) e LUKA ROMERO l’opportunità di crescere con calma. [Il caldo non ferma la Lazio: Sarri prepara il test col Sassuolo] Guarda la gallery Il caldo non ferma la Lazio: Sarri prepara il test col Sassuolo

CAICEDO, DA TITOLARE AGGIUNTO A TERZA PUNTA

In questo caso la situazione è ben diversa. FELIPE CAICEDO con INZAGHI era considerato un titolare aggiunto e ha ripagato questa fiducia a suon di gol decisivi. Nella rosa di SARRI però ci sarà spazio solo per un’alternativa a IMMOBILE, due sono troppe. E MURIQI sembra essere il favorito per ricoprire questo ruolo per almeno 18,5 milioni di motivi. L’ecuadoriano è anche in scadenza di contratto a giugno 2022, probabile che possa trovare una nuova sistemazione negli ultimi giorni di mercato.

Tutti gli approfondimenti sull’edizione del Corriere dello Sport – Stadio [Lazio, Sarri porta Correa in ritiro in Germania] Guarda il video Lazio, Sarri porta Correa in ritiro in Germania

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/lazio/2021/08/13-84438689/lazio_vavro_fares_jony_caicedo_i_quattro_nodi_da_sciogliere/

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: