Lazio, Manzini e gli aneddoti su Inzaghi e Gascoigne

Lazio, Manzini e gli aneddoti su Inzaghi e Gascoigne

ROMA - Dal 1972 MAURIZIO MANZINI fa parte della LAZIO. Si considera un privilegiato: è riuscito a concentrare passione e lavoro in una unica cosa. Ai microfoni di Lazio Style Channel, lo storico team manager si è raccontato ricordando il suo inizio di carriera: “Ho cominciato alla Lazio con MAESTRELLI ALLENATORE E LENZINI PRESIDENTE NEL 1972. Per un certo periodo sono rimasto sia all’American Express che alla Lazio, fino a quando Giorgio Calleri non mi offrì il posto da team manager prendendo spunto dal Milan. Non ci ho pensato troppo ad accettare. Quando un uomo riesce a fare della sua passione il suo lavoro, non può chiedere altro”. [Lazio tra le squadre imbattute in Champions: ecco le altre] Guarda la gallery Lazio tra le squadre imbattute in Champions: ecco le altre

GLI ANEDDOTI

“A casa INZAGHI c’è una simbiosi e un amore quasi esagerato. Una volta Simone non stava benissimo fisicamente e la mamma è venuta a Roma per accudirlo. La società, che sulla figura del team manager punta molto, non mi ha mai incaricato di controllare qualcuno, però è capitato che qualche giocatore si confidasse con me, come Mario Frustalupi che aveva paura della notte. Come lui anche GASCOIGNE che andava a dormire con la mazza da baseball dentro al letto”. [Lazio, tesoro Champions League: ecco quanto ha già guadagnato] Guarda il video Lazio, tesoro Champions League: ecco quanto ha già guadagnato

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/lazio/2020/12/04-77060101/lazio_manzini_e_gli_aneddoti_su_inzaghi_e_gascoigne/

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: