Lazio, Hoedt: “Qui grazie ad Inzaghi. E il Bruges mi voleva...“

Lazio, Hoedt: “Qui grazie ad Inzaghi. E il Bruges mi voleva...“

ROMA - Carico e voglioso, WESLEY HOEDT. Il difensore olandese si è subito inserito benissimo in una LAZIO che già conosceva. Arrivato in estate su richiesta di Simone Inzaghi, ha immediatamente convinto in campo. A vederlo, sembra non essere mai andato via. E nel giorno del match importantissimo contro il BRUGES, si è confessato rivelando un aneddoto di mercato: “Ho avuto un incontro con il Bruges, ma in realtà non ho mai avuto davvero intenzione di andarci. Non era finanziariamente fattibile, e poi sono molto popolare tra i tifosi dell’Anversa. ANCHE L’ANDERLECHT ERA INTERESSATO. Questo mi ha fatto piacere, dimostra che ho lasciato un’ottima impressione in Belgio. Ma lo ammetto, Anversa mi ha rubato un po’ il cuore”, le sue parole al quotidiano Gazet van Antwerpen. [Lazio, alta concentrazione in allenamento: Inzaghi prepara i suoi] Guarda la gallery Lazio, alta concentrazione in allenamento: Inzaghi prepara i suoi

LA SUA LAZIO

“Rimanere all’Anversa era un’opzione. Ero disposto a cedere in parte, perché c’era tanta voglia di restare. Mi sono sentito benissimo lì. Anche la mia ragazza è originaria della Zelanda e viveva nelle vicinanze. Quindi ho parlato con Anversa e Southampton per concludere l’affare. Ma la differenza si è rivelata troppo grande. Poi se arriva un club che ha ancora di più da offrire in termini di sport, come atleta di punta con le qualità che ho, non ti resta che provarci. E FINALMENTE È ARRIVATA LA LAZIO. Nell’ultimo anno del mio precedente periodo in biancoceleste, INZAGHI era già il mio allenatore. Ha giocato un ruolo molto importante nel mio ritorno”. [Reina: “Con il Bruges serve umiltà”] Guarda il video Reina: “Con il Bruges serve umiltà”

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/lazio/2020/12/08-77171376/lazio_hoedt_qui_grazie_ad_inzaghi_e_il_bruges_mi_voleva_/

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: