Lazio, Correa ormai sulla porta: è la settimana dell'addio

Lazio, Correa ormai sulla porta: è la settimana dell'addio

ROMA - Appena dodici minuti nell’ultimo test prima dell’inizio ufficiale della stagione. E’ questo quanto è stato riservato a Joaquin Correa, l’osservato speciale della serata. Il messaggio di ieri è chiaro: la Lazio e l’attaccante argentino non pensano di andare avanti insieme. Il concetto già noto da tempo è stato ribadito, sono entrambi in attesa di un’offerta ufficiale che fino a questo momento non è ancora arrivata. L’agente del giocatore si sta muovendo intensamente nell’ultimo periodo per trovare una soluzione che accontenti tutti, ossia che permetta al Tucu di cambiare aria (come richiesto al termine della stagione scorsa) e al club di Lotito di incassare almeno 30 milioni dalla sua cessione. Si è parlato dell’Inter di Simone Inzaghi, suo grande estimatore, così come di un bel po’ di squadre di Premier League, dal Tottenham all’Arsenal, passando per il Leicester, l’Everton e il West Ham. A oggi però sono stati registrati solo sondaggi, niente di più. La prossima settimana potrebbe essere quella decisiva per far sì che a Formello si presenti qualcosa di concreto da valutare.

Di certo c’è che Joaquin non ha giocato neanche un quarto d’ora nell’amichevole con il Sassuolo, prova generale a distanza di una sola settimana dal debutto in campionato con l’Empoli. Un segnale da tenere bene in considerazione, perché a eccezione di Luis Alberto (entrato nella ripresa), Sarri ha schierato probabilmente quello che - con la rosa attuale - considera l’undici titolare.

Tutti gli approfondimenti sull’edizione del Corriere dello Sport – Stadio

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/lazio/2021/08/16-84492676/lazio_correa_ormai_sulla_porta_la_settimana_delladdio/

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: