Lazio-Galatasaray 0-0: Terim costringe Sarri ai sedicesimi di Europa League

Lazio-Galatasaray 0-0: Terim costringe Sarri ai sedicesimi di Europa League

Entrambe già qualificate, LAZIO e GALATASARAY si giocavano il primo posto del GIRONE E DI EUROPA LEAGUE valido per il passaggio diretto agli ottavi, senza il turno in più degli spareggi. Gli ospiti partivano in vantaggio in classifica e SARRI aveva solo un’opzione: vincere. Invece è finita 0-0, con i biancocelesti troppo timidi di fronte alla partita difensiva ma di puro agonismo dettata ai suoi dall’esperto TERIM. Le poche occasioni costruite dai padroni di casa non sono state finalizzate al meglio e non agevolate da un po’ di fortuna. Il copione non è cambiato con l’ingresso in campo di Lazzari, Felipe Anderson, Luis Alberto e Cataldi che non hanno portato le idee e l’energia sperata. L’ispirato ZACCAGNI è rimasto così a predicare nel deserto mentre i minuti passavano e il secondo posto diventava certezza. La Lazio spreca così una grande occasione e si condanna ai sedicesimi di Europa League.  [Lazio, con il Galatasaray è 0-0: niente primo posto nel girone] Guarda la gallery Lazio, con il Galatasaray è 0-0: niente primo posto nel girone

LUIZ FELIPE SALVA LA LAZIO, IMMOBILE SPRECA

Nei primi minuti del match l’attaccante ospite DIAGNE crea qualche grattacapo alla retroguardia biancoceleste, ma le occasioni da gol sono un miraggio sia da una parte che dall’altra. Al 10’ LUIZ FELIPE diventa il primo ammonito della partita per un intervento troppo ruvido sul suddetto Diagne. L’arbitro pareggia il conto dei cartellini gialli al 17’, sanzionando AKTURKOGLU dopo un pestone rifilato ad ACERBI. A parte una bella iniziativa di ZACCAGNI e qualche corner non sfruttato la Lazio crea poco, così come gli avversari. I brividi sono tutti nel finale del primo tempo: i turchi sfiorano il gol con un calcio d’angolo velenoso ed indirizzato in porta ma prontamente respinto da LUIZ FELIPE e IMMOBILE spreca una ghiotta chance sparando alto dal cuore dell’area.

LA LAZIO NON SFONDA IL MURO TURCO

I padroni di casa tornano in campo dopo l’intervallo con grinta, ma ancora poche idee; inoltre il Galatasaray si chiude bene, aspettando il momento giusto per colpire in contropiede, come al 61’, quando DIAGNE colpisce pericolosamente di testa. Sarri capisce che è il momento di mandare forze nuove in campo: entrano LAZZARI e FELIPE ANDERSON per Hysaj e Pedro. Qualche minuto più tardi, dopo un altro vano tentativo di IMMOBILE, entrano anche LUIS ALBERTO E CATALDI al posto di Basic e Leiva. Il subentrato BAYRAM si fa notare per un doppio intervento falloso prima su Lazzari e poi su Cataldi che gli costa il cartellino giallo. Intanto il tempo scorre e la Lazio aumenta il ritmo, ma contemporaneamente il Galatasaray aumenta i falli: all’84’ viene ammonito anche KILINC. Due minuti dopo LUIS ALBERTO si ritrova il pallone giusto al limite dell’area, ma è pressato e calcia male. L’assedio dei minuti finali e dei cinque di recupero non porta il colpo di scena sperato e così lo 0-0 finale viene certificato dal triplice fischio, insieme agli spareggi che dovrà affrontare la squadra di Sarri per raggiungere gli ottavi di finale.

LAZIO-GALATASARAY 0-0: STATISTICHE E TABELLINO

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/europa-league/2021/12/09-87797237/lazio-galatasaray_0-0_terim_costringe_sarri_ai_sedicesimi_di_europa_league/

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: